La Guida Alpina

La Guida di Montagna o Guida Alpina è un appassionato, meglio un “malato” di montagna, che ha fatto della propria  passione una professione. Se scegli di legarti alla corda di una Guida Alpina non trovi solo un tecnico preparato, ma anche un amico in grado di accompagnarti in ascensioni estreme, una persona  tecnicamente preparata ad affrontare un determinato itinerario in qualsiasi condizione: capace di darti un consiglio, una battuta di conforto o un aiuto per oltrepassare i passaggi più impegnativi. La Guida Alpina è soprattutto una persona consapevole dei rischi, capace di dare sicurezza a chi si lega con lui, in grado all’occorrenza di dire: “No, ora si torna indietro!”.

 

 

 Conseguire il diploma di “Guida Alpina – Maestro D’alpinismo” è un percorso lungo e faticoso che dura quattro anni. Una vera e propria Università dell’Alpinismo, dove si impara ad accompagnare le persone su un qualsiasi terreno di montagna, cercando di garantire la massima sicurezza in ogni momento! Per accedere a questo lungo iter formativo è indispensabile possedere un adeguato curriculum di attività in campo alpinistico. Una volta frequentato il corso, dopo aver superato gli esami in tutte le discipline previste, si ottiene il titolo. Ma non è finita qua: è obbligatorio un aggiornamento continuo al fine di mantenere alto il livello di competenza e preparazione.La Guida Alpina è una professione regolamentata dalla Legge n. 6 del 2 gennaio 1989 “Ordinamento della professione di Guida Alpina”. Questa Legge stabilisce che la Guida Alpina è l’unica figura professionale abilitata all’accompagnamento su di un qualsiasi terreno montano e all’insegnamento delle tecniche alpinistiche.